De gustibus

Mio marito non mi mangia .

Pensa che il mio non mi lecca.

Il mio non mi digerisce quando parlo tanto.

Il mio mi disse, da ragazza, Sei un bel bocconcino.
Adesso si pente di non avermi mangiato.

A me qualcuno ha gridato per strada Bella pollastrella.

Volevo rispondere che sono vegetariana e un maiale come lui non lo guardo nemmeno.

A tavola io offro due scelte a mio marito: prendere o lasciare.

Mio marito, per stare a dieta, si convince che alcuni cibi non gli piacciono.

Il mio dice che gli fanno male.

Schizzinosi questi cibi.

Non lo scelgono mai, cosa pretendono?

A me è la dieta che non mi sceglie: tra me e lei non c’è feeling.

Magari è una questione di odori: lei non ha per me una vera attrazione animale.

Alla dieta non si comanda.

Advertisements

One thought on “De gustibus

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s